Consulenza informatica in marketing web, networking e computer

DeepWeb e Tor, la parte oscura del web

0 413

Si parla di deepweb ogni volta che si accede ad aree anarchiche a cui non vige legge, tracciabilità e semplicità. In parole semplici si tratta di siti internet non tracciabili nella rete e non visualizzabili da semplici browser, quali Edge, Chrome, Internet Explorer ed altri.Normalmente conosciamo un indirizzo strutturato come www.mandaz.com e ne accediamo tramite un browser, questi domini sono registrati presso un autorità competente mondiale e lo rende unico nel suo genere, ma la stessa registrazione è associata ad un proprietario e quindi ad un responsabile. Una parolaccia scritta o una semplice opinione fuori dagli schemi scritta sul sito porterebbe una denuncia sulla mia testa.

Il deepWeb ha una struttura a rimbalzo, creo un sito sul mio stesso PC o mi affido a server a cui non è richiesta tracciabilità, come possono essere server Russi e Moldavi, e tramite una rete chiamata Tor lo distribuisco.

Giungiamo a dare una breve infarinatura della rete Tor partendo dall’inizio, ogni computer che si collega ad internet ha un indirizzo identificativo chiamato IP, il Browser associato alla rete Tor (un Firefox modificato) maschera l’indirizzo di collegamento di conseguenza la tracciabilità del navigatore.

Chi naviga nella rete Tor avrà come garanzia la riservatezza, mentre per chi gestisce siti potrà scrivere e pubblicare ciò che vuole senza subire tracciamento da parte delle autorità.

torbrowser

Il software Tor è scaricabile dal sito ufficiale torproject.net

I siti che compongono il DeepWeb non possono essere trovati con delle semplici ricerche su Google. Questo significa che devi utilizzare motori alternativi e siccome non ha indicizzazione si tratta per lo più di siti di riferimento dove vengono segnalati siti DeepWeb

Uno di questi è sicuramente Hidden Wiki, un sito collaborativo in cui gli utenti del DeepWeb provenienti da tutto il mondo postano link a siti nascosti di ogni genere. I link sono suddivisi per genere e lingua e si può trovare davvero di tutto: dai negozi ai siti per lo scambio di file in maniera sicura. Un altro sito simile a Hidden Wiki, con link forniti dagli utenti, è Onion URL Repository.

Ovviamente è consigliabile non effettuare acquisti sulla rete Tor, la truffa è sempre dietro l’angolo!

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. Accept Read More