Consulenza informatica in marketing web, networking e computer

Come creare una macchina virtuale su VirtualBox 7

0 893

Come già detto nell’articolo Come installare VirtualBox, questa appilicazione permette di virtualizzare un sistema operativo. Una volta aperta l’applicazione è necessaria creare una macchina virtuale. Poniamo come esempio di voler installare un sistema operativo obsoleto come può essere Windows XP Home.

Come prima cosa bisogna cliccare su Nuova

Successivamente compiliamo i dati necessari del nome della macchina (1) ed il file iso(2) del sistema operativo e procediamo con la schermata successiva (3)

Compiliamo i dati per effettuare un installazione non supervisionata indicando il nome dell’utente, la password, la chiave del prodotto, il nome del PC virtualizzato (senza spazi) e il gruppo di lavoro (Workgroup andrà benissimo)

Ricordate che alcuni prodotti avranno la necessità di una licenza aggiuntiva (Microsoft Windows e Red Hat Linux)

Successivamente andiamo ad assegnare le risorse alla macchina virtuale

Quello che ho sottolineato in rosso è la capacità massima della macchina ospitante (il nostro PC fisico) per Windows XP possiamo assegnare 2GB di Ram, ovvero 2048MB e 1 sola CPU essendo XP 32bit

Note: EFI deve essere attivato solo su edizioni recenti di sistemi operativi, come per esempio Windows 10 22H2 e successivi o edizioni Linux successive al 2022

L’ulteriore configurazione è quella dell’assegnazione dello spazio disco, cioè di quanto deve essere il nostro Hard Disk Virtuale. Questa operazione diventa complessa in quanto dobbiamo sapere quanto verrà utilizzato dalle applicazioni necessarie sulla macchina virtuale oltre allo spazio occupato dal sistema operativo stesso e questa operazione non è modificabile successivamente, se non l’aggiunta di un hard disk virtuale aggiuntivo.

Note: La pre-allocazione permette al sistema operativo installato di essere più veloce e di ridurre i tempi, ma occupa fisicamente lo spazio che andiamo ad assegnare al disco, viene consigliata la pre-allocazione.

Ora premendo fine la macchina virtuale si avvia e la procedura di auto-installazione verrà avviata

Ricordo che cliccando all’interno della macchina virtuale il cursore del mouse verrà bloccato all’interno del riquadro della macchina virtuale, per sbloccare il cursore bisognerà premere il tasto CTRL a destra sulla tastiera.

Se tutto è stato inserito correttamente la macchina virtuale verrà avviata correttamente e sarà pronta nell’essere utilizzata.

 

Immagine pronta

Per velocizzare l’operazione è stata già creata una macchina virtuale, basta scaricare l’immagine da

Google Drive

e decomprimere la cartella posizionandola nel percorso

C:\Users\%username%\VirtualBox VMs

 

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.