Consulenza informatica in marketing web, networking e computer

Virus e malware, riconoscerli e capirne il funzionamento

0 759

Partendo dal fatto che molte persone abusano del termine virus intendendo anche i malware dei virus inizio con il fare la distinzione. Il Virus come in biologia ha la capacità di rigenerarsi e diffondersi attraverso tutte quelle periferiche di archiviazione come floppy e chiavette USB o attraverso l’utilizzo della posta elettronica. Al contrario i malware sono software che devono essere installati per poter entrare in funzione. 

Il virus è tendenzialmente studiato per creare un danno software e può essere in grado di interagire con le periferiche hardware. Per prevenire l’infezione un sistema di sicurezza antivirus intercetta facilmente questo genere di virus. Il più famoso dei Virus è quello sviluppato da un ragazzo Filippino con il suo Virus “I love You” sfruttava uno script in grado di leggere la rubrica e di inviare mail a tutti i contatti, facendo modo che lo stesso virus all’apertura della mail si rigenerasse creando cosi una catena di Sant’Antonio, colpì 1 computer su 3 al mondo e  si diffondeva sulla base di una vulnerabilità di Outlook Express e Microsoft Outlook. L’obbiettivo era il collasso dei server di posta per eccessivo carico di rete.

Una derivata del Virus si chiama Worm, al contrario del Virus che interagisce con il sistema operativo utilizzando i programmi già presenti, il Worm è in grado di svolgere istruzioni senza l’ausilio di componenti aggiuntivi.

Si giunge infine a parlare dei Malware, sono attualmente i più diffusi sulla rete e spesso vengono utilizzate per introiti monetari. Partiamo con l’esempio di scaricare un classico programma gratuito di antivirus pubblicizzato con banner all’interno di siti internet che si stanno visitando. Il software viene installato ed eseguito dall’utente e durante la scansione vengono rilevati virus, per poter procedere richiede l’acquisto del software completo. In realtà è lo stesso software a dichiarare una falsità, il computer in questione è libero da virus, ma per costringere l’utente ad acquistare il programma vengono indicati virus presenti.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. Accept Read More